Un minuto di silenzio.

indexUn minuto di silenzio per chi ogni volta che mette le Superga si imbatte in un diluvio.

Un minuto di silenzio per chi l’amatriciana la fa con la pancetta.

Un minuto di silenzio per chi non ha capito che anche lavorare da casa è lavorare.

Un minuto di silenzio per chi vanta una altissima e variegata cultura musicale ma di nascosto ascolta pop italiano di amore e lacrime.

Un minuto di silenzio per chi scrive QUAL’E’, D’AVVERO e SOPRATUTTO.( E pure uno schiaffo educativo,direi).

Un minuto di silenzio per gli integralisti astemi.

Un minuto di silenzio per…ma come caspita fate ad essere astemi?

Un minuto di silenzio per tutti gli uomini che hanno il DVD di “Into the Wild” e si sentono selvaggi pionieri ad honorem.

Un minuto di silenzio per tutte le donne che hanno il DVD di “Sex and the City” e ancora stanno ad aspettare Mr. Big.

Un minuto di silenzio per chi mangia gli spaghetti con forchetta e cucchiaio.

Un minuto di silenzio per chi cerca su Google l’esatta coniugazione del modo Congiuntivo e la sbaglia comunque.

Un minuto di silenzio per chi legge Libero.

Un minuto di silenzio per chi si dice appassionato di Woody Allen e l’unico suo film che ha visto è “From Rome with Love”.

Un minuto di silenzio per chi “Voglio stare solo/non mi voglio impegnare” e poi dopo sei mesi si sposa con un’altra.

Un minuto di silenzio per chi fa quotidianamente foto a cibo ipercalorico che conferma pure di mangiare e poi pesa trenta chili bagnato.

Un minuto di silenzio per chi si vanta di un VIP follow su Twitter.

Un minuto di silenzio per chi viene bene in foto solo se poi la foto la si modifica su Instagram. (Io,per esempio).

Un minuto di silenzio per chi visualizza un messaggio su Whatsapp e non risponde. E non dico ad un “Ti amo” che è sempre un trauma non indifferente, ma almeno ad un “Minchia stiamo in ritardo, muoviti…dove sei?!” volete rispondere?

Un minuto di silenzio per chi dell’insalata di riso scarta tutti i sottaceti e mangia solo i dannati  würstel.

Un minuto di silenzio per chi parla della crisi in Medioriente e pensa che il Medioriente stia in Africa.

Un minuto di silenzio per chi si fa tatuare il nome del primo Amore.

Un minuto di silenzio al tatuatore che dovrà poi coprire quel nome con un dragone cinese.

Un minuto di silenzio per chi beve Coca Cola sgasata.

Un minuto di silenzio per chi sta aspettando quell’ invito a sorpresa che l’Oroscopo del Messaggero Veneto aveva promesso la settimana scorsa.

Un minuto di silenzio per chi il 4 Agosto ha twittato gli auguri a Civati.

Un minuto di silenzio per chi “No,no a me la birra non piace. Bevo solo Sex on the Beach”.

 

E un minuto di silenzio per i minuti di silenzio che avrete impiegato per leggere queste righe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...