Che tu, che lui. (Di sanità, di Sabato, di sicuro)

2b8fc4e5b5686016ef39124f4d4e25edChe se tu scrivi e lui scrive

che se lui respira e tu respiri

che se lui cucina e tu mangi

che se tu mangi e lui ti mangia

che se tu dormi distesa e lui sta sveglio

che se tu passeggi sveglia e lui dorme

che se tu stai in silenzio e lui ti parla il silenzio,

caldamente.

Che se tu parli e lui ti domanda

che se tu domandi e lui risponde

che se tu chiedi e lui chiede

che se tu dici, lui dice

che se tu piangi e lui è luce che asciuga

che se tu ridi e lui è luce che illumina,

vicendevolmente.

Che se lui ti guarda in obliquo tu lo osservi dritta

che se tu hai la malinconia lui protegge

che se lui si spaventa tu ancora di più

che lui non si spaventa che tu hai paura

che se tu hai paura e lui lenisce

che lui ha coraggio e tu ne attingi

che se lui ti prende tu sei mani,

lentamente.

Che se tu sei pioggia lui è acqua

che se lui è neve tu sei fiocco

che se lui è gioco tu sei forza

che se tu sei gioco lui è forza

che se lui ha abbracci tu sei spalle e gomiti

che se tu hai baci lui è baci

che se lui ha poesia tu sei poesia

Che se non è tutti i giorni è tutto il giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...